linea diretta 328 2354171

Prestiti fino a 90 anni

Fino a che età si può avere un prestito?

Per la maggior parte delle società finanziarie e delle banche, i prestiti personali con pagamento della rata con addebito sul conto corrente possono essere erogati fino ad una età massima del  richiedente di 75 anni alla fine del finanziamento.

Questo significa che se hai un’età di 72 anni puoi ottenere un prestito con durata massima di 36 mesi.

Considera inoltre che oltre una certa soglia di età il prestito non è assicurabile per il caso rischio vita, dato che la compagnia assicurativa fissa un’età massima per concedere questo tipo di copertura.

La cessione del quinto sulla pensione costituisce un’eccezione in questo panorama, perchè è erogabile fino ad un’età di 87 anni alla fine del prestito. Alcuni istituti bancari addirittura fino a 90 anni.

Nel caso della cessione del quinto sulla pensione è obbligatoria per legge una copertura assicurativa caso morte e quindi ci sono delle compagnie assicurative specializzate in questo genere di copertura.

Naturalmente l’importo  del premio assicurativo è in relazione  all’età della persona finanziata, alla durata del prestito e all’importo del finanziamento erogato.

In pratica a parità di importo erogato (ad esempio 10.000 euro) un pensionato di 65 anni otterrà un premio assicurativo inferiore ad un pensionato di 75 anni, per cui avrà una rata più bassa da pagare e quindi, alla fine del prestito, avrà restituito una somma inferiore.

L’evidente vantaggio di questa forma di finanziamento è che puoi richiedere un prestito anche se hai 75 anni (o più) e puoi valutare una durata anche  fino a 10 anni; inoltre il prestito è assicurato per legge per il caso morte, per cui non lascerai debiti ai tuoi famigliari in caso di imprevisti.

Quale è la rata massima impostabile?

Nella cessione del quinto della pensione la rata massima è  appunto il quinto della pensione. Nello specifico l’INPS rilascia un documento ufficiale, chiamato quota cedibile, che certifica la rata massima che si può trattenere sulla pensione.

Gli istituti bancari convenzionati con l’INPS hanno la possibilità di scaricare questo documento con una semplice delega del richiedente il prestito.

Tutti i pensionati possono ottenere un prestito con cessione del quinto della pensione?

Purtroppo no.

Ci sono alcune tipologie di pensione che non sono “cedibili”, come si dice in gergo; significa che l’INPS non consente nessuna quota cedibile. Si tratta, ad esempio, delle seguenti tipologie di pensione:

  • Invalidità civili o di guerra;
  • Assegni o pensioni sociali;
  • Assegni a sostegno del reddito;
  • Assegni al nucleo famigliare.

Ho una pensiona di invalidità: è valutabile una operazione di cessione del quinto?

Si, a differenza delle tipologie di pensione viste prima,  l’operazione di cessione sulla pensione di invalidità ordinaria è valutabile e l’INPS rilascia il certificato di quota cedibile.

La problematica in questo caso è determinare se la patologia per cui viene erogata la pensione di invalidità è assumibile per l’assicurazione che deve emettere la polizza; le compagnie assicurative infatti non assicurano persone che per esempio abbiano delle gravi patologie  cardiache, respiratorie, neurologiche o psichiatriche.

Per determinare se l’operazione che richiedi è assumibile per la compagnia assicurativa può essere richiesto un documento che si chiama rapporto di visita medica (RVM). Si tratta di un documento , compilato dal tuo dottore di famiglia, che indica in modo preciso le patologie che hai in quel momento e quali medicinali stai assumendo.

Considera inoltre che i moduli RVM cambiano a seconda della compagnia: alcuni sono molto complessi, mentre altri sono semplificati e richiedono solo alcune informazioni essenziali.

Ricapitolando

Come certamente avrai capito la cessione del quinto sulla pensione  è richiedibile anche se hai un’età avanzata, perché il rischio dell’operazione viene, di fatto, trasferito alla compagnia assicurativa.

Per la Banca i rischi sono molto contenuti ed è quindi la compagnia assicurativa a valutare se l’operazione è approvabile e  quale documentazione richiedere in caso di necessità di approfondimenti di carattere medico.

Ogni compagnia assicurativa ha le sue procedure, i suoi moduli e i suoi costi.

Può capitare quindi che ci siano compagnie assicurative davvero convenienti, ma severe sulla  valutazione dell’assumibilità del prestito (da preferire se non ci sono problemi di salute di nessun tipo ed età bassa) e altre compagnie assicurative che invece sono “care”, ma che si assumono maggiori rischi sia in termini di età massima sia in termini di approfondimenti medici fatti sul cliente.

Chiarito questo punto, rimangono gli importanti vantaggi dell’operazione con cessione sulla pensione:

  • Tasso fisso per tutta la durata del prestito.
  • Durata fino a 10 anni (entro l’età massima stabilita dalla compagnia assicurativa che può essere anche 90 anni).
  • Rata compatibile con it tua reddito, perché non può superare il quinto della pensione (pari al 20% dell’importo netto)
  • Importi erogati anche elevati, perché per esempio puoi ottenere la rata massima anche fino a 120 mesi.
  • Comodità perché l’addebito è automatico sulla pensione
  • Assicurazione compresa, quindi sicurezza di non lasciare impegni ai tuoi famigliari

 

Il panorama della cessione sulla pensione è variegato: il pagamento della rata è sicuro, perché viene addebitata direttamente sulla pensione, ma il costo dell’operazione che richiedi può variare anche di molto in base alla Banca che eroga il prestito e anche in base alla compagnia assicurativa scelta.

Prima di fare qualsiasi scelta richiedici una consulenza

 

 

Please follow & like us 🙂

Autore : Max Pinzuti

mail: info@1prestito.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

invia un messagio WhatsApp

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, cliccando in un'area sottostante o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la pagina Privacy policy maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, cliccando in un'area sottostante o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la pagine: https://www.1prestito.it/privacy-policy e https://www.1prestito.it/cookies

Chiudi