linea diretta 328 2354171

CRIF: il vademecum sistemi infomazioni creditizie

Conoscere i sistemi di informazioni creditizie

La società CRIF ha pubblicato un vademecum, che ho ritenuto opportuno condividere, che spiega in maniera molto efficace cosa sono e come funzionano i sistemi di informazioni creditizie.

Puoi scaricare la guida in formato pdf anche dal sito CRIF all'indirizzo:

https://www.crif.it/ricerche-e-pubblicazioni/altre-risorse-e-ricerche/2009/gennaio/vademecum-conoscere-i-sistemi-di-informazioni-creditizie/

oppure puoi scaricarla premendo il seguente tasto:

 

 

Sono convinto che possa essere utile un piccolo riassunto della guida perchè possa essere più chiaro l'impatto che può avere sulla tua vita il decidere di accedere ad un finanziamento.

Che cos'è il credito al consumo?

Il credito al consumo è una forma di finanziamento che è destinata solo ai consumatori, cioè alle famiglie e alle
persone fisiche per fini esclusivamente personali e che nulla hanno a che vedere con una eventuale attività imprenditoriale o professionale.

Ogni volta che si richiede un finanziamento si viene censiti nei sistemi di informazioni creditizie (Sic).

Cosa sono i sistemi di informazioni creditizie e come funzionano

I Sic, quindi, raccolgono i dati di tutti i finanziamenti che si stipulano con i vari istituti finanziari.

Gli istituti finanziari contribuiscono volontariamente ai Sic, trasmettendo mensilmente tutte le informazioni inerenti le richieste di finanziamento e la regolarità dei pagamenti.

Le informazioni contenute nei Sic possono essere "positive" o "negative" e gli istituti finanziari hanno la possibilità di verificare l'affidabilità creditizia della persona interessata ad un prestito  e decidere se concedere o meno altri finanziamenti.

 

Quali dati sono registrati nei Sic?

Nei Sic sono registrate:

  1. le informazioni di tipo anagrafico per identificare in modo univoco una persona : nome, indirizzo, luogo e data di nascita, codice fiscale;
  2. le informazioni relative alle richieste di finanziamento e sull'andamento del rimborso dei finanziamenti in essere tramite aggiornamenti mensili.

I tempi di conservazione dei dati sono i seguenti:

  1. le richieste di finanziamento vengono conservate per 6 mesi (1 mese in caso di rifiuto o rinuncia al finanziamento) dalla richiesta;
  2. le morosità di due rate (o mesi) poi sanate sono visibili per 12 mesi dalla data di regolarizzazione;
  3. le morosità superiori a due rate (o mesi) poi sanate sono visibili per 24 mesi dalla data di regolarizzazione;
  4. le morosità mai sanate rimangono visibili per 36 mesi dalla scadenza contrattuale o dall’ultimo aggiornamento;
  5. tutte le altre informazioni positive (che indicano, cioè, il pieno rispetto del piano di rimborso del finanziamento) rimangono visibili per 36 mesi dalla cessazione del rapporto o di scadenza del contratto o dal primo aggiornamento del mese successivo a tali date.

Chi può consultare i dati contenuti nel Sic?

Ai Sic possono accedere solo ed esclusivamente banche, società finanziarie o di leasing, e imprese che nell’ambito della propria attività commerciale o professionale concedono dilazioni di pagamento nella fornitura di beni e servizi e sono accessibili solo ed esclusivamente per finalità di prevenzione e controllo del rischio di insolvenza e non possono essere
resi disponibili agli istituti finanziari per finalità di marketing.

 

Che cosa fare in caso di informazioni "negative" nei Sic?

Purtroppo può capitare che, nonostante la buona volontà, non abbiamo la possibilità di onorare i nostri impegni finanziari e quindi si è in quella casistica dove si è considerati "morosi".

Come vedi i periodi in cui si è considerati morosi può essere molto lungo anche in seguito alla regolarizzazione della stessa.

Nel caso la morosità non venga sanata potresti addirittura non avere mai la possibilità di fare un prestito.

Esiste una soluzione: la cessione del quinto e della pensione non prevede l'accesso ai Sic per verifica della regolarità dei pagamenti. Significa che puoi accedere ad un finanziamento anche se hai ritardi nei pagamenti dei prestiti in corso o addirittura se sei protestato.

Potresti inoltre pensare di utilizzare questo strumento per regolarizzare la tua situazione nei Sic e, dopo un periodo più o meno lungo, essere cancellato del tutto.

Come servizio aggiuntivo ai nostri clienti abbiamo pensato di dare la possibilità di richiedere gratuitamente un estratto della propria situazione nel CRIF proprio per poter definire una strategia ottimale prima di impostare qualsiasi operazione.

Contattaci quando vuoi per una consulenza e per definire, insieme, una strategia.

 

 

 

Please follow & like us 🙂

Autore: Max Pinzuti

mail : info@emmepifinanziamenti.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.