linea diretta 328 2354171

Cessione del quinto dipendenti Statali: la convenzione NOIPA

NoiPA è la piattaforma realizzata dal Dipartimento dell'Amministrazione Generale del personale e dei servizi (DAG) del Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF) per la gestione del personale della Pubblica Amministrazione.

Il sistema lavora ogni giorno per essere al fianco delle Pubbliche Amministrazioni, seguendo passo dopo passo tutti gli aspetti legati alla gestione del personale.

NoiPA, grazie alla sua lunga esperienza, è stata riconosciuta da AgID come piattaforma immateriale fondamentale per la trasformazione digitale del Paese. Il sistema, infatti, garantisce le tecnologie più avanzate e mette a disposizione di PA e cittadini servizi digitali efficienti, innovativi e in continuo aggiornamento.

Il mondo NoiPA è composto da:

le amministrazioni che ad oggi hanno aderito a NoIPA.

il personale che lavora presso le amministrazioni gestite.

gli enti privati e i partner istituzionali che collaborano e interagiscono in varia misura con il sistema NoiPA.

 

dal sito https://noipa.mef.gov.it/

Procedura velocissima e condizioni agevolate

I lavoratori dipendenti delle amministrazioni statali e ministeriali che aderiscono al programma NoiPa hanno diritto ad agevolazioni davvero importanti nel caso abbiano bisogno di accedere ad un finanziamento con cessione del quinto sullo stipendio.

In particolare ci sono delle procedure digitali semplificate che permettono di richiedere ed ottenere in tempo reale la documentazione necessaria per questo tipo di finanziamento.

Queste procedure sono messe a disposizione esclusivamente da quegli istituti Bancari convenzionati con NoiPA.

Oltre a questo, con la convenzione NoiPa, è  possibile ottenere una cessione del quinto per i dipendenti statali a tassi agevolati molto al di sotto della media del mercato.

In pratica, questo significa che:

  •  gli insegnanti statali e le figure che rientrano nel personale ATA
  • i dipendenti delle università
  • i vigili del fuoco
  • i dipendenti dell'esercito e forze armate
  • i dipendenti della guardia di finanza
  • e tutti i dipendenti ministeriali delle amministrazioni che aderiscono a NoiPa

hanno l’opportunità di accedere ad una forma di finanziamento a condizioni molto favorevoli e con tempistiche veloci attraverso gli istituti bancari convenzionati.

vedi esempio di convenzione NoiPa

vedi esempio rinnovo convenzione NoiPA

Tempistiche velocissime

La cessione del quinto dello stipendio per dipendenti statali e ministeriali è un prestito non finalizzato; significa che non è obbligatorio fornire la dimostrazione degli acquisti che devi fare o i preventivi di spesa. La liquidità ti verrà erogata sul tuo conto corrente senza necessità di nessuna documentazione aggiuntiva relativa all'utilizzo che farai della somma ricevuta.

E' un prestito molto pratico perchè la rata viene addebitata direttamente sulla busta paga in maniera automatica e sarà  la tua amministrazione di appartenenza a versare tutti i mesi l'importo della rata.

La rata massima impostabile è pari al quinto del tuo stipendio (che equivale al 20% del netto mensile) e, oltre alla cessione, puoi richiedere anche la seconda cessione sullo stipendio (delega di pagamento) e potresti, teoricamente, cedere un altro 20% del tuo stipendio, fino ad un totale del 40% del tuo netto mensile.

La cessione del quinto per i dipendenti NoiPa è una forma di finanziamento la cui concessione segue un iter molto semplificato: la tua amministrazione di appartenenza deve solo compilare due moduli che sono gli allegati A1 e B, che, teoricamente, sono ottenibili in pochi minuti. Una volta pronti puoi riceverli in originale, in modo che tu possa consegnarli alla finanziaria, oppure puoi richiedere che vengano inviati direttamente via PEC alla finanziaria (cioè vengono inviati in tempo reale tramite posta elettronica certificata).

L'allegato economico B1 , che è una sorta di certificato di stipendio, viene invece scaricato direttamente dalla finanziaria convenzionata tramite portale NoiPA.

Una volta ricevuti gli allegati e il resto della documentazione necessaria per la delibera (carta di identità, tessera sanitaria, ultime due buste, ultima CU) si può già procedere con la DELIBERA del finanziamento.

Come vedi la procedura è molto semplice e veloce ed è richiesto solo che tu sia un dipendente Statale a tempo indeterminato e che tu abbia una anzianità minima di ruolo di 3 mesi (o che tu abbia superato il periodo di prova).

Allegato A1

L'allegato A1 è una semplice autentica di firma che compila la tua amministrazione di appartenenza  e che conferma che sei effettivamente tu a firmare quel modulo.

Attraverso questo modulo tu autorizzi a trattenere la rata concordata una volta che il prestito è stato concesso ed erogato e ti impegni a comunicare eventuali futuri trasferimenti perchè la rata possa essere trasferita alla nuova amministrazione.

Allegato B

Nell'allegato B la tua amministrazione deve semplicemente indicare alcuni dati essenziali:

  • la tua qualifica , il tuo livello, l'area e la posizione
  • da quando sei in servizio e quando è prevista la messa a riposo
  • se fruisci o meno di aspettative o altri istituti
  • se sono in atto dei provvedimenti disciplinari

anche per cattivi pagatori e senza bisogno di garanzie

Se hai avuto in passato dei disguidi nel pagamento di rate di finanziamenti è possibile che tu sia stato segnalato come cattivo pagatore. Purtroppo può succedere e il sistema creditizio italiano è abbastanza severo per questi casi.

Non ti preoccupare, la cessione del quinto è erogabile anche in presenza di disguidi in banca dati e, addirittura, protesti.

In pratica la presenza di un lavoro fisso e la certezza che la tua amministrazione addebiterà la rata prima che tu prenda lo stipendio, fa si che queste problematiche possano essere ignorate.

Non hai neanche bisogno di portare garanti o altre garanzie di altro tipo: basta il tuo lavoro.

Condizioni agevolate

Nella cessione del quinto dello stipendio per dipendenti Statali e Pubblici è possibile impostare una durata che va dai 24 mesi fino ai 120 mesi.

La scadenza del finanziamento può essere definita anche oltre la data messa a riposo e, in questo caso, la rata verrà trasferita all'INPS che comincerà ad addebitarla dal primo cedolino pensione utile.

Il tasso è un tasso fisso per tutta la durata del prestito.

Se utilizzi questo prodotto finanziario, data la ragionevole certezza della tua solvibilità, le finanziarie hanno la possibilità di applicare condizioni davvero ottime..

Il Metodo 1Prestito

La cessione del quinto, come vedi, è un prodotto molto comodo e con il quale puoi ottenere importi elevati con durate lunghe e tassi agevolati.

Puoi addirittura impegnare fino al 40% del tuo stipendio.

Questo, però,  significa anche che una gestione non oculata potrebbe far si che tu ti impegni per quasi la metà del tuo stipendio per lunghi periodi con il rischio di trovarti, in una fase successiva, con importanti problemi per onorare gli altri impegni che hai in corso nel caso ci siano degli imprevisti.

Se hai in corso il mutuo, la cessione, la delega sullo stipendio e il prestito personale, potresti trovarti in difficoltà nel pagare le rate.

La cessione e la delega vengono addebitate in automatico, ma se non paghi il mutuo ti viene pignorata la casa (costringendoti a trovarti una nuova abitazione dove dovrai pagare un affitto)  e se non paghi il prestito personale, spesso, la banca procede con il pignoramento dello stipendio.

Ogni scelta di carattere finanziario dovrebbe essere preceduta da un check accurato della tua situazione perchè ogni impegno che si aggiunge si deve integrare in maniera ottimale nella tua struttura di spesa mensile.

Cioè gli impegni che prendi non dovrebbero toglierti ossigeno fino ad asfissiarti,  ma dovrebbero essere investimenti ragionati per i tuoi progetti e con rate facili da pagare.

I tuoi progetti non devono diventare incubi.

Questo è il nostro campo e vorremmo aiutarti nelle tue scelte in qualità di tuoi consulenti prestiti.

Contattaci per una consulenza.

Please follow & like us 🙂

Autore: Max  Pinzuti

mail: info@emmepifinanziamenti.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.