Rimborsi – questi sconosciuti

Controlla sempre il conteggio di estinzione.

Non sempre i conteggi di estinzione dei finanziamenti con cessione del quinto o delega di pagamento degli istituti di credito rispecchiano correttamente la normativa vigente. Soprattutto questo riguarda i contratti più datati.

Può succedere che nella rinegoziazione o nella estinzione anticipata del finanziamento non vengano considerate alcuni importi di cui potresti avere il diritto al rimborso.

In particolare il conteggio di estinzione deve riportare nel dettaglio le seguenti voci:

  1. Montante e Capitale residuo
  2. Interessi non goduti
  3. Eventuali quote insolute: a volte si tratta di quote non ancora contabilizzate e che vengono restituite dalla finanziaria su semplice richiesta.
  4. Penale di estinzione anticipata
  5. Importo da pagare per la estinzione

Spesso, però, non vengono indicate alcune voci di cui avresti il diritto al rimborso in percentuale che sono:

  1. Una parte delle commissioni finanziarie e accessorie 
  2. Premi assicurativi da restituire per la parte non goduta. E' possibile che la richiesta di rimborso di tale quota di premio debba essere inviata direttamente alla assicurazione che ha emesso la polizza.

ciò che si deve conoscere a proposito dei rimborsi sui finanziamenti estinti - alcuni consigli

Non tutti sanno che spesso c'è la possibilità di esercitare un "recupero di legge" anche delle spese sostenute  alla sottoscrizione di un finanziamento (commissioni bancarie e accessorie) nel momento in cui questo viene estinto . Si può pensare che siano una sorta di norma occulta che difficilmente puoi conoscere.

L'agente in attività finanziaria non può curare questa richiesta di rimborso ma ritengo che sia etico che tu sappia che spesso  hai  diritto  a richiedere importi anche sensibili.

Dovresti quindi attivarti personalmente o rivolgerti a professionisti specializzati,  considerando che la possibilità di questi recuperi/rimborsi prevede una prescrizione di 10 anni.

Ovvio che , non conoscendo il terreno paludoso che circonda questa operazione, dovrai rivolgerti solo a professionisti realmente seri e devi sempre diffidare di chi è inefficiente nel disbrigo di questa operazione e devi prestare attenzione massima a ciò che si concorda quando si incarica qualcuno per instaurare l'operazione di recupero. Nella stipula del contratto devono essere sempre ben chiare le competenze spettanti a chi si incarica di portare a termine l'operazione. 

Spesso accade che , oltre a richieste percentuali esorbitanti di messa in opera, la pratica non sia puntualmente seguita ed i tempi, se non ben tenuti sotto controllo, si dilatano in modo considerevole. Purtroppo sono troppi i cosiddetti "trappolai" ed incorrere in qualcuno di questi può anche pregiudicare il buon esito di tutta l'operazione.

la procedura per sommi capi

Se ritieni di avere diritto ad un rimborso il primo passo da fare è quello di esporre la problematica al servizio clienti dell'istituto di credito. Nel caso la risposta del servizio clienti non ti abbia soddisfatto puoi procedere con un reclamo scritto tramite raccomandata o on line tramite modulistica specifica messa a disposizione sul sito. La finanziaria ha 30 giorni di tempo per rispondere al reclamo.

Trascorsi i 30 giorni senza ricevere risposta oppure se la risposta non ti ha soddisfatto, puoi fare ricorso all’ABF.  Il contributo per le spese di procedura è di soli 20 euro, ma senza la ricevuta di pagamento, il ricorso risulterà irricevibile. L’istanza deve  essere redatta utilizzando un  modulo specifico presente sul sito (si trova anche all’interno della “Guida pratica” all’ABF). Una copia dell’atto dovrà essere inviata alla finanziaria che dovrà presentare le proprie controdeduzioni entro 45 giorni. La Segreteria Tecnica diell'ABF potrà domandare eventuali integrazioni alle parti. La decisione dovrà essere emessa in 60 giorni. Nel caso che  il ricorso venga  accolto  l’intermediario deve adempiere a quanto indicato nella disposizione entro  30 giorni dalla decisione.

 

 

 

Please share, follow & like us 🙂

Autore: Max Pinzuti

mail: info@emmepifinanziamenti.it

tel: 328 2354171

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.