Cosa è La centrale rischi CRIF ?

Cosa è il Crif?

CRIF Spa (Centrale Rischi d’Intermediazione Finanziaria) è una società privata che gestisce il SIC (Sistema d’Informazioni Creditizie detto anche EURISC). La sede è a Bologna .

CRIF Spa  raccoglie le informazioni relative a tutte le richieste di finanziamento provenienti dagli istituti di credito (Banche o Finanziarie) che aderiscono volontariamente  al sistema di rilevamento di tali informazioni creditizie. Questo significa che tutte le volte che  chiediamo od otteniamo un prestito, le relative informazioni sono trasmesse al CRIF. 

Il Crif (in gergo si tende ad utilizzare il maschile anche se non è corretto) quindi registra:

  • Tutte le richieste di finanziamento 
  • Tutti i finanziamenti erogati e tutti i pagamenti effettuati 

Il Crif registra sia  le informazioni positive (finanziamenti concessi e pagamenti regolari) sia quelle negative (finanziamenti respinti e ritardi nei pagamenti).

Lo scopo della banca dati è quindi di permettere di valutare se siamo o dei buoni pagatori o cattivi pagatori. Se la banca dati mette in evidenza che ci sono stati dei ritardi nei pagamenti delle rate potrebbe essere difficile ottenere un finanziamento od un mutuo se ne abbiamo bisogno. 

TEMPI DI PERMANENZA DEI DATI NEL SIC

E' fondamentale conoscere i tempi di permanenza dei dati nel Sic. E' possibile che nella vita si incontrino delle problematiche che non permettano di pagare con puntualità certe incombenze. Questo non significa che non si possa porre rimedio alla situazione.

La cancellazione dei dati presenti nel SIC, sia positivi che negativi, avviene automaticamente decorso un certo periodo, specificatamente stabilito da un Codice Deontologico operativo in materia 

Di seguito la tempistica prevista:

richieste di finanziamento : cancellazione dopo 6 mesi dalla data della richiesta del prestito ;

richieste di finanziamento rifiutato o dove si ritira la richiesta (si rinuncia alla erogazione): cancellazione dopo 1 mese dalla comunicazione di rifiuto o dalla rinuncia ;

finanziamento rimborsato correttamente : cancellazione dopo 36 mesi dalla data di estinzione del prestito;

pagamento ritardato di una o due rate : cancellazione dopo 12 mesi dalla comunicazione di regolarizzazione, ma a condizione che nel predetto periodo, i versamenti siano stati sempre regolari.

pagamento ritardato di tre o più rate : cancellazione dopo 24 mesi dalla comunicazione di regolarizzazione, ma a condizione che nel predetto periodo, i versamenti siano stati sempre regolari ;

finanziamenti non restituiti o con morosità grave : cancellazione  dopo 36 mesi dalla data di estinzione del prestito (scadenza del contratto) o dalla data in cui è stato necessario l'ultimo aggiornamento (ad esempio in seguito a altri accordi tipo piani di rientro o chiusure a saldo e stralcio)

Come è possibile verificare i propri dati in CRIF?

In ogni momento puoi accedere ai dati che ti riguardano eventualmente presenti nel SIC. 

Per conoscere i tuoi dati o inviare una richiesta di modifica degli stessi sulle banche dati gestite da CRIF, bisogna inviare una richiesta attraverso il modulo specifico online . CRIF ti invierà la lettera di risposta all’indirizzo e-mail o postale che avrai indicato nella richiesta, entro 15 giorni dalla ricezione della tua documentazione completa (modulo di richiesta firmato e documenti identificativi).

I costi per l'esercizio del diritto di accesso alla banca dati CRIF sono:

  • 4 euro (IVA inclusa), nel caso in cui vengano rilevate informazioni a tuo nome (cfr. sentenza Tribunale civile di Bologna n° 2841/14).
  • oppure 10 euro (IVA inclusa), nel caso in cui non sia presente nessuna informazione a tuo nome (cfr. provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali del 23 dicembre 2004, n° 14).

in un prossimo articolo indicherò la procedura esatta da seguire con un esempio

Quindi, nel caso di dati non corretti o impropriamente segnalati al SIC, possiamo chiedere la correzione o la cancellazione.

Le strade percorribili in realtà sono due.  O ci rivolgiamo direttamente alla banca o alla finanziaria, che ha fatto la trasmissione dei dati chiedendo di fare le opportune modifiche, oppure possiamo inoltrare la richiesta direttamente alla società CRIF, la quale chiederà la dovuta verifica all’istituto finanziario responsabile. L'istituto di credito entro 15 giorni dovrà rispondere alla segnalazione . In mancanza,  CRIF sospenderà la consultabilità dei dati contestati, sino al raggiungimento del dovuto chiarimento.

E IN CASO DI FURTO DEI DATI (TRUFFE) ?

Purtroppo può accadere di essere stati vittima di un furto di dati.

E' la situazione dove un truffatore ha richiesto ed ottenuto un finanziamento utilizzando i nostri dati , ricevendo la somma erogata del prestito e, naturalmente , non restituendo mai l'importo ottenuto.

In questo caso è possibile procedere alla cancellazione delle informazioni creditizie negative a nostro carico.

Innanzitutto è necessario denunciare l’accaduto alle Forze dell’Ordine e comuncare il tutto alla banca o all'istituto di credito che ha erogato il prestito.

A questo punto sarà possibile fare richiesta di cancellazione al CRIF, allegando la denuncia.

 

 

 

Please follow & like us 🙂

Autore : Max Pinzuti

mail info@emmepifinanziamenti.it

tel: 328 2354171

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *